telefoni cellulari: bufale su bufale

24 Marzo 2007 Commenti chiusi

Peppe ha ragione.
Tolgono i costi di ricarica, ma spariscono le cariche minime.
Cosi’ sei comunque costretto a spendere un mare di soldi.
Comunque.
Ad arricchire chi e’ gia’ ricco.
RIBELLIAMOCI!!!!

PESCE D’APRILE ALLE COMPAGNIE MOBILI TELEFONICHE… SPEGNI IL TUO CELLULARE DOMENICA 1 APRILE… PASSA PAROLA AD AMICI E SE RIESCI DILLO ANCHE ATTRAVERSO IL PROPRIO BLOG…

UN PICCOLO GESTO SE DIVENTA GRANDE PUO’ FARE ANCHE MALE…

SPERO IN UNA VOSTRA COLLABORAZIONE, TIRATE FUORI LA GRINTA E RIBELLATEVI…

Riferimenti: chi ha avuto l’idea e x info

il mondo e’ impazzito

20 Marzo 2007 5 commenti


Ieri sono rimasta impietrita, quando il telegiornale ha detto che una donna abusava sessulamente del figlio di 4 anni.
Mi domando fino a che punto continueremo a sprofondare nel fango.
E poi sono gli animali, ad essere chiamate BESTIE!!!!

ripensandoci: gli ULTRAS

14 Marzo 2007 Commenti chiusi

MESSINA-CATANIA

Ero a letto con l?influenza, quando e? accaduto il tutto.
Ho sempre detestato, il comportamento da fissati assatanati che spesso hanno i tifosi di calcio…. ma qui? stava accadendo qualcosa che andava ben oltre !
Non so a casa vostra, ma a casa mia quella si chiama ?guerriglia urbana?.
Se ne sono dette tante, troppe : non mi dilunghero? in inutili commenti.

Ho trovato invece molto interessante, il fatto che le IENE abbiano voluto passare una intera giornata con alcuni ULTRAS, prima di una partita.
Uno di loro e? stato condannato a non entrare allo stadio per parecchio tempo, ad allontanarvisi prima della partita per recarsi al commissariato per firmare un documento, come prova della sua obbedienza alla proebizione.
Non so e non voglio sapere perche? portava le stampelle ad entrambe le braccia.

L?inviato de LE IENE ha parlato con piu? di uno di loro, e li ha seguti durante le fasi pre-partita.
Ha fatto con loro il giro del perimentro dello stadio, mentre quei deficienti urlavano ?la curva vuole vincere? (ma va ?).
Un rito per ?marcare il terirritorio?, come l?inviato ha commentato tutto convinto.
Sono inrridita : come marcare il territorio, ma cosa sono, animali ? ? ? Cani ? ? ? Lupi ? ? ?
E dire che io ho tanto amore e rispetto, nei confronti degli animali… trovo difficile paragonare quelle BESTIE a delle creature tanto pure ed innocenti.

Uno degli ULTRAS intervistati, ha detto chiaramente che loro sanno di avere delle responsabilita?, di avere delle colpe ma ?Quando uno ti spara addosso dei lacrimogeni beh, cavolo, non puoi non reagire !?

Come se la polizia sparasse lacrimogeni per sport (mo?ce vo?) alla gente solo perche? sta seduta sugli spalti a tifare e cantare slogan.
Il tipo ha fatto presente, che le leggi restrittive “non fanno che aumentare la tensione” tra loro e le forze dell?ordine.
Sempre piu? in delirio ! ! ! !
Per me si sono bevuti il cervello : chiunque sa che la polizia e? li per proteggere la gente, per cercare di assicurare ai presenti un ritorno a casa, possibilmente senza lividi o brutti ricordi.

Il povero F. Raciti aveva una moglie e due figli : una ragazzina e un bambino : un uomo come tanti che svolgeva il suo lavoro.
La famiglia contava su di lui, per vivere, ed i due ragazzi avevano il loro papa? come punto di riferimento.
Ora, come puo? il padre del sedicenne che ha UCCISO quel poveraccio che altro non faceva che il suo dovere, dire che suo figlio non c?entra, quando persino lui ha confessato ?
Maledetto calcio.
Maledette partite, riprese dopo solo una settimana per questione di soldi (cos?altro senno? ?)

Capirai, gli stadi chiusi…. se non ci fossero gli ULTRAS, ci sarebbe poi cosi? tanto bisogno delle norme sugli stadi ?

Io dico di no: guardate ieri cos?e? successo durante una partita a tornelli chiusi, qualcuno da fuori e? riuscito comunque a tirare un fomigeno sugli spalti vuoti, e nel momento di silenzio nel ricordo della morte di Raciti un gruppo di deficienti si e? messo a fischiare.

Sono convintissima che tutti gli ULTRAS dovrebbero essere puniti : niente piu? pallone, per loro.
Ne allo stadio, ne alla radio, ne in tv.
Per loro, isolamento totale dalla droga sferica: una bella curetta disintossicante.
Allora si, che si incomincerebbe davvero a tifare, come si fa in TUTTI gli altri sport : solo con passione e sentimento.

eclissi totale di Luna!

3 Marzo 2007 1 commento


Stanotte tutti col naso in su: la Luna si nascondera’ nel cono d’ombra della Terra e diverìntera’ di un rosso vivo.

Un’esclissi totale come questa non e’ rarissima, ma e’ difficile vederla cosi’ nitidamente.
La prossima sara’ nel 2020.
Pare che lo spettacolo durera’ 2 ore e finira’ con lo scoccare della Mezzanotte.

Buona visione a tutti !!!!

il cioccolato rende intelligenti

19 Febbraio 2007 Commenti chiusi


La notizia e’ riportata su “24 minuti” di questa sera.
Pare che certi ricercatori di san Francisco abbiano scoperto che i FLAVANOLI, contenuti in alcuni tipi di cacao, aumentano l’afflusso di sangue al cervello e combattono i disturbi vascolari.

Buone, ottime, dolci notizie per noi golosoni !!!
Riferimenti: pagina sui flavanoli

gatti segregati !

27 Gennaio 2007 2 commenti


L’altro giorno, sempre su “metro”, ho letto un trafiletto che mi ha fatto incavolare da impazzire.
Qui’ a Roma, a pochi chilometri da casa mia, la ASL RM B ha mandato a casa di una VECCHIACCIA (perdonate l’eufemismo, leggete e capirete perche’)alcuni operatori del servizio sanitario vetrinario del Comune.
La donna si era sentita male ed era finita in ospedale, E MENO MALE!!!!

Gli operatori infatti, in una stanza della sua casa, hanno trovato ben 13 mici rinchiusi in una gabbia astigialnale poco piu’ grande di un metro per un metro.
Niente cibo, niente acqua, niente cassettina igienica.

Bastarda di una vecchiaccia pazza e idiota!!! Fa che mi capiti sotto mano, la DISTRUGGO!!!!

Riferimenti: per approfondire la notizia

fossile vivente scoperto in Giappone

25 Gennaio 2007 1 commento


Stamattina “matro” riporta in piena prima pagina una notizia che ha dell’incredibile.
Sembra che la femmina di una rara spacie abissale, con corpo di serpente e il muso da squalo, sia risalita in superficie dalla profondita’ do 800 metri (dove vive normalmente) per poi lasciarsi morire.
Pare infatti che quasta creatura non sia in grado di sopravvivere se non a quelle profondita’.
La foto pero’ mi sconcerta:

1) dove come e chi l’ha scattata? Non e’ riportato.

2) come mai mi sembra tanto un mero fotomontaggio?

A voi la tastiera!

Riferimenti: la pagina di "metro"

l’anno dei cambiamenti

19 Gennaio 2007 1 commento


Si profila un anno strano.
E’ ora di cambiare, e in tutte le cose, repentinamente.
Combio faccia alla mia stanza, cambio strada verso il futuro (Fabio ed io faremo incontrare i nostri genitori), cambio atteggiamento verso la vita rinnovando la grinta e la voglia di vincere.
Cambio il mio caraqttere pigro, devo imparare a gestire la mia vita, la mia contabilita’, il mio lavoro, la mia quotidianita’.
Ho promesso a me’ stessa che imparo a cucinare, stirare e fare i lavori di casa al meglio.
In alcuni (buona parte) sono una frana.
Cambio.
In meglio.
La mia vita cerca di sfuggirmi.
Io non so cosa mi aspetta davvero nel futuro, ma voglio imparare a sopravvivere nonstante tutto e tutti.

ADSL: che fatica!

18 Gennaio 2007 Commenti chiusi


dovevo averla a casa a Natale.
Invece prima non arrivava il modem, poi e’ arrivato, ma all’indirizzo sbagliato.
Poi e’ ripartito, ma si e’ perso un’altra volta.
Poi… poi… poi…

Morale della favola, ALICE non e’ ancora a casa mia.
Ed io continua a spendere anche troppo, per restare in contatto con gli amici.

Che dite, ce la faro’, per la fine del secolo?

tre giorni

15 Gennaio 2007 1 commento


Tre giorni mi hanno riempita di avvenimenti.
Ho rivisto Lalla.
Ho saputo che Miki ha due nuovi micini (disgraziata, nemmeno una foto?).
Ho ridovuto finalmente il VOICEBOX speditami a casa di Lalla da un amico del KRI (knight rider Italia) tempo fa’.
Un’emozione, scartare quel pacco giallo!!!!
Ora e’ li’…sul televisore in camera mia, che mi aspetta.
Ogni volta che entro a casa e poso la borsa, mi giardo intorno e entro nella mia dimensione parallela.
Quella della fantasia.
Quella in cui non si fanno sbagli pericolosi e che so gestire sicuramente meglio della realta’.
Maledizione, vorrei davvero riuscire ad essere piu’ sicura di me.
Lo dico: la fantasia e il passato, che conosco e gestisco bene, sono per me una sorta di rifugio.
Un angolo che mi avvolge con delicatezza dopo una giornata a dar retta ad una realta’ dura e pericolosa fatta di dolore e di paure da tenere a bada.
A volte mi domando se davvero non farei bene a prendere armia bagagli e andarmene in Venezuela.
Riferimenti: il sito di Paolo S.